DETTAGLI DIMENTICATI?

Tre F. La Capitanata che esporta

/ / Press

DIALOGO CON DONATO FORTE, GIOVANE AMMINISTRATORE DELLA COOPERATIVA AGRICOLA FOGGIANA. CON GLI OCCHI PUNTATI ALL’ESTERO E ALL’INNOVAZIONE.

Nel 2007, nel cuore della Capitanata, nasce la cooperativa Tre F, dai tre cugini Forte, giovani produttori agricoli spinti dalla voglia di mettersi insieme e sfidare i mercati, in un settore dove puntare sulle aggregazioni sembra qualcosa di impossibile. A capo della cooperativa, Donato, 32 anni. Lo incontriamo nel bel mezzo della raccolta del grano.

Sono giorni intensi questi, Donato…

“Beh, certamente la raccolta del grano rappresenta un momento importante per la nostra azienda. Come d’altra parte per l’intero territorio della provincia di Foggia, il “granaio d’Italia””.

Da quanti soci è composta oggi la vostra cooperativa e di cosa vi occupate?

L’attività, seppur anagraficamente giovane, vede la presenza di 25 soci produttori specializzati nella coltivazione e lavorazione di frutta e verdura. L’azienda detiene strutture di trasformazione che producono e commercializzano più di 20.000 tonnellate annue di prodotti ortofrutticoli, freschi e trasformati, destinati al mercato europeo, coltivati negli oltre 1.600 ettari di superficie, nelle zone più vocate della Capitanata, grazie a sistemi di produzione integrata e biologica. L’obiettivo dell’azienda è quello di coltivare e lavorare con passione, rispettando i rigidi piani di controllo, cosi da ottenere elevati standard qualitativi, e garantendo al contempo la tracciabilità e l’impiego di sistemi di produzione rispettosi dell’ambiente e della natura”.

Il biologico è stato uno dei vostri punti di forza, sul quale avete sempre puntato…

“Fin dall’inizio abbiamo puntato effettivamente sul biologico, in particolare di grano, pomodori, asparagi e broccoletti. Ciascuno dei soci lavorava già in questo ambito ma si faceva fatica, soprattutto perché non c’era il giusto ritorno economico. Così decidemmo di metterci insieme, proprio per fare squadra e i risultati pian piano cominciarono ad arrivare, tanto da ampliare nel tempo anche la base sociale. Oggi il biologico rappresenta il 60% della nostra produzione ma vorremmo ampliarlo ancora di più”.

Su quali mercati avete deciso di puntare?

“All’inizio ci siamo focalizzati sul mercato nazionale ma poi abbiamo esteso la nostra operatività ai mercati europei: Germania, Svizzera, Austria, Scandinavia, Romania, Polonia. Oggi esportiamo circa l’80% delle nostre poduzioni”.

Quali sono i vostri “valori” fondanti e quali le vostre strategie per il prossimo futuro?

“Tre F, grazie al lavoro dei soci produttori, punta fortemente sull’efficienza organizzativa e sull’innovazione tecnologica. Solo così siamo in grado di gestire direttamente tutta la filiera produttiva. Siamo attentissimi alla salubrità dei nostri prodotti: essi non devono essere più solo una fonte di approvvigionamento, ma devono avere insita l’idoneità a preservare la salute del consumatore. Perciò le nostre scelte strategiche vanno sempre di più in questa direzione, anche dal punto di vista delle produzioni da effettuare. In futuro infatti vorremmo puntare anche su mandorle e melograni”.

Scarica il pdf

Contatti:

TRE F SOC. COOP. AGR.

Via Manfredonia, podere ONC 28

71121 Foggia

Tel. 0881 025883

TORNA SU